La dedica del “Romuleon” di Benvenuto da Imola a Gomez Albornoz

miniaturaromuleon

 

Presentiamo (accompagnandola con il passo corrispondente nel volgarizzamento trecentesco che l’infaticabile erudito Francesco Zambrini, includendone le pagine iniziali nelle Prose e rime d’autori imolesi del secolo quattordicesimo, edite a Imola, da Galeati, nel 1846, non escludeva potesse essere opera dello stesso Benvenuto)  la lettera dedicatoria del Romuleon, vasta e dotta, anche se non originale, compilazione sulla storia romana dalle origini a Teodosio, che, oggi perlopiù dimenticata (ma si veda, felice eccezione, il libro di Frédéric Duval sulla fortuna dell’opera in Francia), ebbe fino a tutto il Quattrocento vasta diffusione e diverse traduzioni, anche in francese.
L’opera tocca forse il suo maggiore pregio letterario e il suo più rilevante significato culturale, oltre che nel proemio (di cui saranno presentati, nel solo volgarizzamento, vari passaggi, e in cui la visione provvidenzialistica della storia tipica del Medioevo Continua a leggere